Home arrow La Leche League arrow Diventare consulente
Diventare Consulente

Stai pensando di diventare Consulente de La Leche League?

Dato che le Consulenti rappresentano La Leche League in tutto il mondo, è importante che conoscano profondamente e abbiano fatto propri anche concretamente, i concetti in cui la nostra organizzazione crede e ciò di cui si occupa. Speriamo che le risposte alle domande frequenti riportate qui di seguito possano rispondere ad alcune delle tue domande e aiutarti a comprendere cosa La Leche League si aspetta da chi la rappresenta e cosa comporta essere Consulente de La Leche League.

Qual è lo scopo de La Leche League?
Il nostro scopo è quello di supportare le mamme nell'allattamento del loro bambino, incoraggiare un buon rapporto madre-figlio attraverso l'allattamento, e promuovere una migliore comprensione di che cosa sia l'allattamento e delle tematiche ad esso connesse. La Leche League è un'organizzazione di volontariato internazionale, apolitica, apartitica, aconfessionale e non discriminatoria, che persegue uno specifico obiettivo e un'attenta politica di non confusione di cause. Abbiamo questa specifica attenzione per poter offrire aiuto alle mamme nell'allattamento pur con una gran varietà di idee personali. Le Consulenti conoscono l’importanza dell’aiuto che una mamma può dare a un'altra mamma per riconoscere e capire i bisogni del suo bambino e trovare il modo più efficace per rispondere a questi bisogni. Le Consulenti forniscono informazioni e sostegno in modo che ogni mamma possa prendere le decisioni migliori per la sua famiglia.

In
cosa crede
La Leche League?
Le Consulenti credono che l'allattamento, con i suoi molteplici e cruciali vantaggi fisici e psicologici, sia la norma per la mamma e per il bambino, e rappresenti il modo fisiologico per dare inizio ad una efficace relazione genitore-bambino. Gli ideali e i principi di maternato che sono alla base delle convinzioni de La Leche League sono espresse nel libro L'arte dell'allattamento materno.Questo libro ha fornito a intere generazioni di madri le risposte e l'ispirazione per il mestiere di genitore, ricco di soddisfazioni e di sfide. Alle tirocinanti de La Leche League è richiesto di possedere una copia del libro e di conoscerne i contenuti. Non puoi conoscere appieno La Leche League se non hai letto il Manuale. Se non lo hai ancora letto, farlo ora ti aiuterà a familiarizzare con l'organizzazione che potresti essere interessata a rappresentare.
 

La filosofia de La Leche League è sintetizzata in questi dieci punti:
  • L'allattamento al seno costituisce il modo più naturale ed efficace per la madre di capire e soddisfare i bisogni del bambino.
  • La madre e il bambino hanno bisogno di stare insieme quanto più presto e spesso possibile per stabilire un buon rapporto e stimolare adeguatamente la produzione del latte.
  • Durante la prima infanzia il bambino ha un bisogno intenso di stare con sua madre; si tratta di una necessità fondamentale quanto il bisogno di essere nutrito.
  • Il latte materno è in assoluto il miglior alimento per il bambino.
  • Per il bambino sano e nato a termine, il latte materno è l'unico alimento necessario, almeno fino a quando egli non mostri il bisogno di cibo solido, e cioè sin verso la metà del primo anno di vita.
  • La situazione ideale è quando l'allattamento continua finché il bambino non ne manifesta più il bisogno.
  • Una partecipazione consapevole ed attiva della madre durante il parto aiuta ad iniziare bene l'allattamento al seno.
  • L'appoggio e l'aiuto affettuoso del padre favoriscono il legame tra madre e bambino nell'allattamento al seno; l'insostituibile rapporto del padre con il figlio costituisce, infatti, un elemento importante per lo sviluppo del bambino sin dalla prima infanzia.
  • Una buona alimentazione consiste nel seguire una dieta bilanciata e variata, che comprenda cibi quanto più vicini possibile allo stato naturale.
  • Il bambino ha bisogno, sin dalla primissima infanzia, di una guida affettuosa, che tenga nella massima considerazione le sue capacità e la sua sensibilità.

 

Che cosa fa una Consulente de La Leche League?
Essere Consulente significa dedicare una parte del proprio tempo ad aiutare le mamme ad allattare. La Leche League dal 1956 opera in tutto il mondo in un modo tipico che si è adattato ai vari Continenti dove è presente. La maggior parte delle Consulenti adempie i compiti di base della consulenza, cioè:

- offre aiuto “da mamma a mamma” telefonicamente, per e-mail, o di persona

- organizza e conduce cicli di incontri mensili - si occupa della gestione del gruppo

- si mantiene aggiornata su tutte le informazioni che riguardano l'allattamento

- aiuta le altre mamme a ricevere informazioni su come diventare Consulente, e le aiuta nella preparazione. Quando c'è più di una Consulente nel gruppo, le responsabilità vengono condivise. Molte Consulenti trovano utile concentrarsi sulle responsabilità di base per un periodo di tempo prima di prendere in considerazione di aumentare o variare il loro impegno ne La Leche League.

Vorrei aiutare altre mamme ad allattare ma non posso assumermi l'impegno di tutte le responsabilità di base.
C'è ugualmente la possibilità che io abbia un ruolo come Consulente?
La definizione di Consulente attiva lascia spazio a molti modi per impegnarsi nella consulenza:“Una Consulente attiva persegue la missione de La Leche League attraverso le responsabilità di base della consulenza così come definite nel Policies and Standing Rules Notebook e/o attraverso altri servizi ne La Leche League. Una Consulente attiva è in regola con le quote annuali, si tiene aggiornata per quanto riguarda la sua formazione come Consulente, e comunica con regolarità con l'organizzazione”.

Ci sono speciali prerequisiti per poter fare domanda di tirocinio?
Sì.
Esperienza personale di allattamento Una madre deve aver allattato un figlio per almeno nove mesi al momento di fare la domanda; il bambino dev'essere stato nutrito con latte materno finché non c'è stato bisogno di alimenti diversi (cioè circa fino alla metà del primo anno di vita, per il bambino sano e nato a termine). Se è già svezzato, il bambino è stato allattato per circa un anno e la transizione dall'allattamento ha rispettato i bisogni del bambino. Però considerazione speciale potrebbe essere data a una donna la cui esperienza personale d'allattamento è fuori dal corso normale dell'allattamento al seno (per esempio una madre adottiva).
Esperienza di maternato La madre ritiene l'allattamento al seno uno strumento prezioso per curare, nutrire e consolare in modo ottimale il bambino. Riconosce, capisce e risponde al bisogno del bambino di averla vicino tanto quanto a quello di poppare. Gestisce qualunque separazione con sensibilità e rispetto per i bisogni del figlio.Esperienza ne La Leche League. La mamma

  • ha aderito a La Leche League con la quota sostenitore o benefattore.
  • sostiene i fini e la filosofia de La Leche League
  • ha partecipato almeno ad una serie di incontri de La Leche League (dove sono disponibili) e ha dimostrato impegno verso La Leche League
  • ha acquistato e conosce i contenuti della più recente edizione del Manuale de La Leche League L'Arte dell'Allattamento materno come risorsa di base per le Consulenti
  • è stata raccomandata da una Consulente de La Leche League.


Caratteristiche
personali
La mamma ha sufficiente padronanza della lingua per poter completare la richiesta di ammissione al tirocinio e portarla avanti, preparandosi per l'accreditamento e per assumere le responsabilità della Consulente de La Leche League;

  • ha un atteggiamento che dimostra l'accettazione e il rispetto delle scelte altrui.
  • dimostra calore ed empatia verso gli altri.
  • dimostra o è disponibile a sviluppare capacità di ascolto e comunicazione efficace.

 

Non sono sicura di avere questi prerequisiti. Come posso assicurarmene?
Puoi parlare con la Consulente del gruppo di riferimento per vedete in che modo le tue esperienze e la tua filosofia si pongano rispetto ai Prerequisiti de La Leche League per il tirocinio. La Consulente può anche rispondere alle eventuali domande che puoi avere sulla consulenza, parlare con te del tipo di impegno che comporta il tirocinio, e di quali sono i costi. Se non c'è un gruppo de La Leche League vicino a te, puoi contattare il LAD (Settore accreditamento delle Consulenti) per e-mail scrivendo a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo .

Se diventare Consulente non fa per me, ci sono altri modi in cui posso aiutare le mamme che allattano?
Certo! Le partecipanti attive sono la colonna portante di un gruppo de La Leche League! Condividendo la tua esperienza con altre mamme all'interno del gruppo puoi mostrare un esempio concreto di come può funzionare l'allattamento al seno. Il tuo sostegno “da mamma a mamma” può dare ad altre mamme l'ispirazione per affrontare le sfide che dovranno certamente vivere. Le partecipanti attive spesso prendono incarichi all'interno del gruppo per aiutare la Consulente e dare il loro contributo prezioso, occupandosi ad esempio della biblioteca, della merenda o della cassa durante gli incontri. L'impegno dei membri che partecipano attivamente fa una differenza cruciale per il buon funzionamento e successo di un gruppo. Se la consulenza come volontaria de La Leche League non fa per te, in alternativa puoi anche valutare di intraprendere un percorso di formazione professionale.

In che cosa consiste la preparazione per diventare Consulente?
- Discussione (per lettera, per e-mail, o in altro modo) della tua storia personale di allattamento e maternato in relazione alla filosofia de La Leche League (attraverso un continuo dialogo con una rappresentante del LAD)
- Apprendimento e conoscenza condivisa della gestione di base dell'allattamento e delle difficoltà relative, e acquisizione di familiarità con le fonti de La Leche League
- Completamento delle letture richieste
- Acquisizione delle abilità e attitudini proprie della consulenza (come ascolto attivo e gestione degli incontri)
- Approfondimento della conoscenza de La Leche League come organizzazione a livello locale, nazionale e internazionale.
- Partecipazione a seminari e convegni di Area.

Quanto tempo dura il tirocinio?
Può essere diverso per ogni tirocinante, a causa di molti fattori (ad esempio le sue capacità organizzative, il numero e l'età dei suoi bambini, gli altri impegni che ha, e il tempo a disposizione). Molti tirocini sono stati completati in alcuni mesi, in un anno, o poco più. Ogni persona procede al ritmo che le permette di essere efficacemente preparata per la consulenza.

Fare la Consulente sembra bellissimo, ma come posso farlo rientrare nella mia vita già così piena di impegni?
Questa è una domanda seria che devi farti prima di iniziare questo percorso. Come mamma, hai già dovuto imparare come far quadrare diverse responsabilità nella tua vita. Le Consulenti mettono i bisogni della loro famiglia al primo posto e danno anche priorità all'impegno ne La Leche League. Le Consulenti trovano il modo di tenere in equilibrio il loro impegno e le altre responsabilità che hanno. Il lavoro che si fa durante il tirocinio è stato progettato in modo da essere strettamente correlato al tempo richiesto per adempiere ai compiti di base della Consulente. In questo modo, il tirocinio può fornire un'esperienza concreta per trovare il modo di combinare l'impegno per La Leche League con il resto della tua vita. Fare volontariato è una questione di tempo e impegno da dedicare a persone che ne hanno bisogno. Se quindi pensi di aver poco tempo o disponibilità, sicuramente puoi trovare altri modi per aiutare La Leche League. Oppure, puoi decidere che desideri far domanda di tirocinio in futuro, quando avrai più tempo. Parlare con una Consulente può aiutarti a decidere.

In che modo dimostrerò di essere pronta per essere accreditata come Consulente de LLL?
Tu, la tua Consulente di riferimento e la rappresentante del LAD, insieme, vi assicurerete che tu soddisfi i Criteri per l'Accreditamento come Consulente, definiti dal Comitato Direttivo de La Leche League International. La mamma infatti:
  • soddisfa i prerequisiti de La Leche League International per fare la domanda di tirocinio (come delineati sopra)
  • ha allattato il suo bambino per circa un anno
  • ha dimostrato di condividere della filosofia de La Leche League
  • ha comunicato la sua conoscenza della gestione di base dell'allattamento materno, delineato nei “Criteri di valutazione per la competenza nella gestione di allattamento”
  • ha dimostrato capacità ed atteggiamenti propri della Consulente, come definiti nei “Criteri di valutazione per la competenza nella gestione di incontri”
  • ha completato la procedura di accreditamento per la Consulente de La Leche League
  • ha firmato la dichiarazione di impegno per la Consulente de La Leche League

 

 

Nel momento in cui la rappresentante del LAD firma la dichiarazione di impegno, la tirocinante è accreditata come Consulente ed è coperta dalla polizza assicurativa de La Leche League.

Penso che diventare Consulente faccia per me. Qual è il primo passo che devo fare?
Contatta la Consulente del tuo gruppo di riferimento per iniziare il dialogo di pretirocinio. Per informazioni su dove trovare il gruppo più vicino a te, puoi scrivere a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo o consultare l'elenco qui nel sito. Se non ci sono gruppi de La Leche League nella tua zona, contatta direttamente la segreteria del LAD Italia (Settore Accreditamento Consulenti): Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo .