Home arrow Risorse arrow Scaldiamoci il cuore arrow L'allattamento, era praticamente l'unica cosa nella quale mi sentivo "brava"
L'allattamento, era praticamente l'unica cosa nella quale mi sentivo "brava" PDF Stampa E-mail
 
La sintesi non è il mio forte, ma riassumendo nella mia storia c'è un rammarico, due ringraziamenti, e poi tanta gioia.
Rammarico per essermi fatta spaventare dalla pediatra dell'ospedale quando, a 3 giorni dal parto, dimettendoci, mi ha raccomandato di integrare subito con latte artificiale le poppate del mio bambino, che secondo lei avendo già perso il 10% del peso, non poteva più rischiare di perderne altro (notare che i miei bambini alla nascita pesavano 3.050 gr e 3.125 gr, non erano né piccoli né prematuri).
Questo suggerimento ha fatto scattare da subito un allattamento misto per entarmbi i bambini, dal quale mi sono ben presto fatta prendere la mano.
Era così comodo in piena notte dare un biberon, poteva alzarsi anche il papà per farlo!
E in più i capezzoli mi dolevano, mi sembrava la soluzione migliore.
Anche chi mi aiutava era così felice di poter dare un biberon ai bambini...

A questo punto un ringraziamento speciale va a Lia, volontaria dell'associazione Madamadorè di Treviso, che mi ha sostenuto in quei primi difficili mesi, e ha fatto sì che non mollassi l'allattamento.
Non è una consulente de La Leche League, ma potrebbe tranquillamente esserlo.
Quando l'ho conosciuta mi ha detto "Ho quattro figli e sono 8 anni che allatto ininterrottamente"!
Se non fosse stato per lei avrei probabilmente smesso presto di allattare i miei gemelli.
Fortunatamente dopo 3 mesi il dolore ai capezzoli si è alleviato e ho gradatamente diminuito i biberon a favore delle poppate al seno.
Quando a 6 mesi ho iniziato le pappe ho praticamente smesso di dare biberon e ho continuato solo con l'allattamento.
 
Ed ecco il secondo ringraziamento, che va a Francesca, Consulente lll, per avermi sostenuta e incoraggiata quando una psicologa di mia vecchia conoscenza mi aveva caldamente consigliato di smettere di allattare i miei bambini verso i 10 mesi (per scongiurare un'inutile dipendenza!), mettendomi francamente in crisi.
Da neo mamma di due bambini le difficoltà quotidiane, i dubbi, le paure di sbagliare, di non essere all'altezza sono stati tanti.
Quanto e quante volte mi sono sentita insicura!
Ma se c'è una cosa nella quale sentivo di non sbagliare era l'allattamento, era praticamente l'unica cosa nella quale mi sentivo "brava".

Allevare due bambini, soprattutto il primo anno, non è una passeggiata, ma allattarli mi ha aiutato in tante di quelle situazioni che davvero non so come avrei potuto fare altrimenti.
Oggi i miei bambini hanno 23 mesi e li sto ancora felicemente allattando.
E a loro piace così tanto, e dà così tanta gioia a tutti e 3, che non penso più a quando smettere... me li godo e basta.
Quando sarà sarà, almeno su questo... non ho più alcun dubbio!
Ecco qui la mia storia, la sintesi fatela voi :-)
 
< Prec.   Pros. >